Con il termine Big Data non ci riferiamo solo a un’enorme quantità di dati, ma anche all’aumento esponenziale di volume, velocità, varietà, variabilità e complessità delle informazioni a disposizione. Vien da sé quindi che adattare le nostre campagne e puntare a migliorare le nostre azioni di marketing con i Big Data non può che darci un importantissimo vantaggio competitivo: basare le nostre strategie su quello che possiamo vedere e toccare con mano.

I Big Data rappresentano la più grande svolta per il marketing dall’invenzione del telefono e di internet. Offrono opportunità e nuovi paradigmi capaci di prendere l’ambiente che abbiamo conosciuto fino ad oggi e dargli completamente un altro aspetto.

Da grandi poteri derivano però grandi responsabilità, disse qualcuno. E per utilizzare i Big Data ci vuole competenza. Non è facile gestire e analizzare queste grandi quantità di dati in modo accurato, e riuscire a sfruttare al massimo il potenziale di ciò che abbiamo di fronte.

 

Inizia subito a migliorare il tuo marketing 

Big Data significa un Marketing migliore

Alcuni manager potranno argomentare che i dati sono sempre stati “tanti”. E in un certo senso, è vero. Ma basta pensare che oggi i dati a disposizione delle aziende sui propri consumatori, non sono più quelli di 20 anni fa. Vent’anni fa parlavamo di dati riguardanti le transazioni, le risposte alle campagne di Direct Marketing, i coupon. Oggi invece l’orizzonte è molto più ampio: i dati di acquisti online, la percentuale di click, le abitudini di navigazione, le interazioni sui social network, l’utilizzo dei dispositivi mobili, la geolocalizzazione, e tanti altri “figli” dell’onda digitale.

Ma attenzione: avere i Big Data non significa automaticamente aver già migliorato il nostro marketing. Con i Big Data aggiungiamo un ingrediente segreto alle nostre azioni, sarà come avere un forziere pieno di possibilità, ma dargli concretezza e applicazione non è automatico.

Quello che fa davvero la differenza è la capacità di capire cosa i dati ci stanno dicendo e quindi prendere decisioni su queste informazioni. Combinando i Big Data con una strategia di marketing integrato, possiamo avere un impatto su differenti aree:

        L’Engagement del consumatore: dove sono i consumatori, cosa vogliono, e come vogliono essere contattati.

        Detention e loyalty: i Big Data possono aiutare a scoprire come possiamo influenzare il sistema di lealtà del consumatore e farlo tornare al nostro prodotto o servizio.

        L’ottimizzazione del marketing: la comunicazione multicanale unita all’ottimizzazione dei piani marketing attraverso test, misurazioni e analytics, è agevolata dalla quantità e qualità della nostra base dati a disposizione.

Rivoluziona la tua azienda

Dall’organizzazione di questa quantità enorme di dati ci sono principalmente tre aspetti aziendali che potranno essere rivoluzionati:

1-     Le nostre possibilità con i consumatori: i Big Data raccolgono i comportamenti, le attitudini, le metriche di transazione da punti specifici come le campagne, i nodi di vendita, le attività sul sito web, i questionari, le comunità online, e tanto altro.

2-     L’efficienza del reparto operativo: i Big Data sono il mezzo che ci aiuta a capire la qualità dei punti chiave della nostra strategia, attraverso ad esempio l’analisi dei processi, l’allocazione delle risorse, il controllo del budget.

3-     La gestione degli aspetti finanziari: la salute di un’azienda si valuta in base alle sue finanze. Con i Big Data abbiamo un modo per organizzare promozioni e profitti senza fare scommesse, ma basate su dati organizzati.

Le sfide che dobbiamo affrontare con i Big Data

Il problema principale che un’azienda incontra quando si avvicina l’idea di fare marketing con i Big Data è spesso una mancanza di capacità di analisi di questi dati che permettano di allineare con sicurezza le strategie e i processi, per prendere infine queste decisioni “potenziate” grazie al nostro ingrediente segreto.

In particolare, dobbiamo:

        Sapere quali dati raccogliere: i dati sono ovunque. Questa è una buona notizia. Ma anche orribile, se non si sa da dove cominciare. Più dati non significano per forza “migliori”. Ci servono quelli giusti per noi.

        Sapere quale software utilizzare: con il volume che cresce, le decisioni vanno prese più in fretta. Ci sono aziende che si occupano proprio di tirare fuori il meglio da questi dati, che possono aggregare e analizzare tutte le informazioni a disposizione e riportare insight rilevanti per l’azienda.

I Big Data, dicevamo, sono come un forziere che nasconde altri tesori mano a mano che scaviamo più a fondo. Con gli insight e l’analisi possiamo iniziare l’approfondimento, con il tempo possiamo dare più valore a ciò che troviamo.

Il primo passo per non perdersi? È quello di focalizzarsi su una “parola chiave” alla volta. Qual è l’obiettivo che ci prefiggiamo di raggiungere? Una volta deciso questo, la nostra ricerca sui dati che ci servono, la relativa analisi e tutte le azioni da identificare verranno più facilmente. Una volta completata questa prima fase, possiamo passare alla successiva. E pian piano cambiare tutto il nostro sistema.

 

Il marketing con i Big Data: conclusioni

Senza ombra di dubbio i Big Data e l’analisi dati hanno cambiato il mondo in cui ci muoviamo. La tecnologia ha creato questo nuovo contesto, dando alle aziende la possibilità di tracciare le attività digitali di milioni di persone con tantissime nuove tecniche che offrono una finestra diretta sulle abitudini di consumo degli utenti.

Collezionare i dati significa dare uno slancio alla propria impresa ed essere al passo coi tempi, ma solo imparando ad analizzarli possiamo ottenere benefici e prendere decisioni più consapevoli. Generare e collezionare i Big Data in tempo reale, 7 giorni su 7, 24 ore al giorno, ci darà degli insight riguardo a quello che interessa le persone, cosa vogliono vedere e, soprattutto, cosa sono più inclini a comprare.

Big Data significa avere a disposizione una grandissima lente di ingrandimento su tutte le azioni che avvengono online e hanno un valore per noi: lanciare un prodotto sul mercato con queste premesse, significa avere già molte probabilità di distinguerci dagli altri grazie al fatto che abbiamo già il pieno controllo dei suoi punti di forza, e delle persone a cui è dedicato. Quel prodotto è una risposta a una richiesta sopita che siamo riusciti finalmente a leggere per intero, arrivando a realizzare il fine più onorevole di ogni business che si rispetti: offrire soluzioni

 

 

Contattaci