La rivoluzione digitale sta trasformando ogni singola parte delle aziende: marketing, risorse umane, vendite, finanza e IT, hanno tutti da affrontare dei cambiamenti per riuscire a tenere testa a questa rapida evoluzione. Per questo diventa essenziale mettere insieme un team per la trasformazione digitale che sia all’altezza della sfida. Bisogna riorganizzare i settori in un’ottica di collaborazione e comunicazione interna, ma anche considerare l’eventualità di appellarsi ad aziende terze che possano aiutarci nel passaggio, perché la digital transformation non è qualcosa che si può improvvisare.

Come per ogni altro aspetto del lavoro, è infatti necessario che le differenti parti siano complementari e in grado di lavorare insieme per il bene comune. Il problema però è che la digital transformation sta arrivando anche in aziende che non sono “native digitali” e il team a disposizione deve spesso essere formato e ottimizzato per aprire le porte al futuro.

Attraverso la trasformazione digitale possiamo raggiungere importanti traguardi come l’automazione, una maggiore soddisfazione del consumatore e l’ottimizzazione dei processi. Una volta che l’organizzazione decide di fare questo salto, non resta che trovare le persone giuste in grado di aiutarci ad arrivare dove vogliamo.

Il team per la trasformazione digitale: partiamo dall’interno

Digital Transformation significa un cambiamento su larga scala a tutti i livelli aziendali, che riguardi sia i processi che l’approccio mentale all’innovazione. Non è solo una “cosa da IT”. E, come è facile immaginare, il successo di questa fase iniziale dipende molto dal leader che la guida.

Secondo uno studio SAP il vero portatore di questo cambiamento è la figura del responsabile marketing, una persona che più di altre riveste un ruolo che si muove tra tradizione e innovazione con il consumatore al centro di tutto. Se fossimo in un film, questo probabilmente sarebbe l’eroe che guida tutta la squadra nella guerra alla tradizione.

E il suo primo consiglio sarebbe quello di avanzare per piccoli step. Con maggiore probabilità, partire dallo sviluppo di una applicazione o software che serva a uno scopo – come automatizzare qualche attività o migliorare la conoscenza del consumatore – è tra le idee migliori: permette di toccare con mano i vantaggi della digital transformation e invoglia tutti a continuare su questa strada. Definito il primo problema che vogliamo digitalizzare, è il momento di creare un team di sviluppo. All’interno dell’azienda, abbiamo già una parte di quello che ci serve: il reparto IT è dove attingiamo per gli aspetti tecnici, mentre il marketing è la chiave per vendere la nuova iniziativa digitale, implementare nuove strategie e tattiche alla luce dei cambiamenti tecnologici in ballo.

Il nostro team di sviluppo deve rappresentare in pieno il concetto di digital transformation: un approccio diverso al modo di fare business, che inizia dall’abbattere le divisioni interne, e obbliga i vari settori a collaborare e comunicare. A volte però l’azienda e le risorse non sono completamente pronte per cambiare il modo di vedere l’innovazione e succede spesso che il team interno non sia abbastanza per raggiungere rapidamente il proprio obiettivo.

digital transformation team

 

Acquisiamo nuove prospettive a fianco di provider esterni

Succede molto spesso che ci sia il bisogno di appoggiarsi a risorse esterne che aiutino nel passaggio alla trasformazione digitale e assicurino il raggiungimento di tutti gli obiettivi. Nella nostra battaglia alla tradizione, i provider esterni sono come eroi navigati, che sanno già cosa succederà e possono aiutare a sviluppare una strategia vincente.

Queste aziende sono la chiave per rispondere prontamente a tutte le problematiche che incontreremo nei vari step del percorso, ci aiutano a valutare oggettivamente la situazione attuale, evidenziare i nostri gap e trovare soluzioni efficaci. Sono specializzate in strategie aziendali e hanno tutte le risorse per affiancare facilmente il nostro team per la trasformazione digitale, aiutandolo non solo a costruire soluzioni tecnologiche su misura ma anche dando consigli per affrontare al meglio tutte le fasi.

Serve una guida capace di portare valore a tutti i livelli, dall’IT ai settori operativi fino al livello manageriale. Perché il digital divide è in assoluto l’ostacolo più grande della rivoluzione tecnologica che ha colpito le aziende, e c’è bisogno di qualcuno che possa ottimizzare le risorse verso l’obiettivo comune.

La sfida più grande: combattere il Digital Divide

Una ricerca IDT (Initiative for digital transformation) che ha raccolto le opinioni di 116 aziende da tutto il mondo riguardo la digital transformation, ha scoperto che solo il 26% delle aziende ha un’idea chiara su cosa sia necessario fare per implementare la strategia di trasformazione digitale. Una delle barriere principali? All’interno delle aziende non ci sono abbastanza risorse con skill digitali che siano all’altezza della sfida. Il divario tra le competenze necessarie e le competenze disponibili internamente risulta essere il problema principale per gran parte delle aziende, compreso il livello manageriale. Solo il 16% delle aziende però sta veramente investendo in nuove risorse o formazione del personale.

Serve, ad esempio, una figura unica che guidi tutto il processo. Secondo una ricerca di PwC solo il 6% delle aziende ha al suo interno un CDO, Chief digital officer, che McKinsey definisce il “capo della trasformazione”. Il CDO ha background di vendita e marketing e ha consapevolezza del cambiamento che l’industria ha subito in questa prospettiva digitale che stiamo vivendo. È in grado di gestire, quindi, la digital transformation a 360 gradi, dal marketing e alla tecnologia.

team per la trasformazione digitale 2

 

Le persone che portano il cambiamento

Per le aziende, la Digital Transformation è un’opportunità che va colta per migliorare i processi o anche solo stare al passo con i competitor. La diffusione di tecnologie digitali innovative ha già causato grandi rivoluzioni e le aziende hanno capito che per rimanere rilevanti è essenziale adeguarsi. Questo comporta però cambiamenti profondi all’interno dell’azienda e la necessità di investire su un rinnovamento totale di strutture organizzative, processi, risorse e cultura aziendale.

La digital transformation è un tema che, a discapito del nome, coinvolge più le persone delle macchine. Investire in questo senso è l’unica azione che ci permette di garantirne il successo perché la tecnologia continuerà a dare forma a nuovo business, ma solo le persone giuste potranno dargli davvero un senso.

 

SCOPRI DI PIÙ